Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Il Pool Libertas Cantù cede con l’onore delle armi alla corazzata Cuneo

BANCA ALPI MARITTIME ACQUA SAN BERNARDO CUNEO 3

POOL LIBERTAS CANTU’ 0

(25-21, 25-14, 25-19)

BANCA ALPI MARITTIME ACQUA SAN BERNARDO CUNEO: Pedron 5, Pereira Da Silva 14, Preti 12, Botto 8, Rainero 5, Sighinolfi 6, Bisotto (L), Filippi, Giordano, Vergnaghi. N.E.: Cardona Abreu, Tallone, All: Serniotti, 2° All: Casale (battute vincenti 3, battute sbagliate 8, muri 4).

POOL LIBERTAS CANTU’: Pietroni 2, Princi 4, Hanžić 10, Sette 11, Mazza 4, Frattini 2, Bortolini (L1), Salvador 1, Floris 2, Rota, Pellegrinelli, Trovò 5. NE: Cappi, Moreno Garcia (L2). All: Battocchio, 2° All: Zingoni (battute vincenti 0, battute sbagliate 11, muri 8).

 

Arbitri: Rachela Pristerà (Torino) e Giuliano Venturi (Torino)

Addetto al videocheck: Marco Viale

 

Il Pool Libertas Cantù è costretta ad arrendersi alla corazzata BAM Acqua San Bernardo Cuneo nel recupero della prima giornata di ritorno, posticipata per il focolaio di Covid che ha colpito i canturini. Nonostante la formazione molto rimaneggiata, i ragazzi di Coach Battocchio hanno ben figurato di fronte ai più quotati avversari, e hanno lottato fino alla fine in casa della seconda squadra in classifica.

Coach Matteo Battocchio schiera un sestetto molto rimaneggiato: Davide Pietroni in regia, Ismael Princi opposto, Tino Hanžić e Felice Sette schiacciatori, Federico Mazza e Alessandro Frattini centrali, e Riccardo Bortolini. Coach Roberto Serniotti deve rinunciare a sua volta a Lorenzo Codarin, quindi spazio a Lorenzo Rainero in diagonale a Nicholas Sighinolfi, con Matteo Pedron palleggiatore, Wagner Pereira Da Silva opposto, Alessandro Preti e Jacopo Botto in banda, e Francesco Bisotto libero.

Primo set a strappi: il Pool Libertas prova a scappare con Hanžić e Princi (5-7), ma alcuni errori di troppo dei canturini ribaltano la situazione (9-7). E’ lo schiacciatore croato a mettere a terra la palla del 9 pari, ma poi va in battuta Wagner e un suo ace sancisce il massimo vantaggio interno (16-11). Cantù, però, non molla e ribatte a Cuneo colpo su colpo (20-15, time-out di Coach Battocchio). Al rientro in campo gli ospiti non indietreggiano di un centimetro, ma la BAM Acqua San Bernardo tiene in cambiopalla e chiude con Pedron (25-21).

A inizio secondo set la BAM Acqua San Bernardo piazza un parziale di 7-2 che sarà già decisivo (7-3). Le azioni sono lunghe e combattute, ma Wagner e Preti picchiano da ogni zona del campo, e un muro di Sighinolfi convince Coach Battocchio a fermare il gioco (14-8). Al rientro in campo, il Pool Libertas continua a lottare, ma Cuneo non concede nulla e chiude con Botto (25-14).

Inizio in salita per i canturini anche nel terzo set, con Coach Battocchio a fermare immediatamente il gioco (5-1). Il Pool Libertas lotta palla su palla, prova a riavvicinarsi (15-12), ma due attacchi consecutivi di Wagner riportano la distanza tra le squadre dove era prima (18-12). Cantù è decisa a non mollare, ma Wagner mette a terra ogni palla, e chiude set e match un tocco di seconda di Pedron (25-19).

Queste le parole di Coach Battocchio a fine partita: “Credo che il risultato dica la parte sportiva: Cuneo è più forte di noi, sono stati più forti di noi, hanno meritato la vittoria, e non c’è niente da dire. Non dice, però, la parte emotiva: io devo solo applaudire questa squadra, devo ringraziarli perché hanno dato tutto quello che potevano e sono stati esemplari nell’atteggiamento, nell’umiltà e nella dignità di giocare queste partite in queste condizioni, e questa non è una cosa da poco. Questi ragazzi meritano ogni applauso perché sono venuti qui e hanno dato il 1000% per quello che potevano dare, e con una dignità straordinaria”.

Leave a Reply