Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Il Pool Libertas espugna al tie-break la tana dei Lupi di Santa Croce

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 2

POOL LIBERTAS CANTU’ 3

(21-25, 25-18, 25-22, 25-27, 10-15)

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Acquarone 3, Bezerra Souza 18, Colli 16, Fedrizzi 15, Arasomwan 9, Festi 9, Pace (L1), Ferrini, Caproni. N.E.: Brucini, Menchetti, Giovannetti, Sposato (L2). All Douglas, 2° All: Pieri (battute vincenti 5, battute sbagliate 19, muri 9).

POOL LIBERTAS CANTU’: Coscione, Motzo 34, Hanžić 10, Sette 10, Mazza 4, Copelli 17, Bortolini (L), Butti, Rota. NE: Pietroni, Princi, Trovò. All: Battocchio, 2° All: Zingoni (battute vincenti 5, battute sbagliate 20, muri 13).

 

Arbitri: Alessandro Oranelli (Perugia) e Massimo Rolla (Perugia)

Addetto al videocheck: Francesco Elia Guacci

 

Secondo tie-break in quattro partite per il Pool Libertas Cantù, ma risultato opposto rispetto a quanto successo alla prima giornata contro la BAM Acqua San Bernardo Cuneo: i canturini espugnano infatti il PalaParenti di Santa Croce dopo più di due ore di battaglia sportiva giocata punto a punto. Terza partita consecutiva utile per i ragazzi di Coach Matteo Battocchio che li proietta in seconda posizione in compagnia della BCC Castellana Grotte e della neopromossa HRK Motta di Livenza.

Ancora indisponibile Luca Butti, Coach Matteo Battocchio schiera Riccardo Bortolini come libero, con Manuel Coscione palleggiatore, Matheus Motzo opposto, Tino Hanžić e Felice Sette schiacciatori, e Federico Mazza e Riccardo Copelli centrali. Coach Cezar Douglas risponde con Alessandro Acquarone in regia, Francisco Wallyson Bezerra Sousa opposto, Leonardo Colli e Michele Fedrizzi in banda, Martins Arasomwan e Roberto Festi al centro, e Domenico Pace libero.

A inizio primo set la Kemas Lamipel prova subito a scappare con Wallyson e Colli (6-3), ma due attacchi consecutivi di Sette riportano il Pool Libertas sotto (6-5), e un attacco in rete di Arasomwan mette il punteggio in parità a quota 9. Altri due attacchi consecutivi di Sette e Cantù va a +2, con Coach Douglas a chiamare time-out (13-15). Al rientro in campo i canturini allungano ancora con un ace di Copelli (13-17). Santa Croce non molla e prova a rientrare, aiutata anche dagli errori dei canturini (18-20), ma un muro di Motzo su Wallyson e una veloce di Copelli convincono Coach Douglas a fermare di nuovo il gioco (18-22). Al riento in campo i conciari tornano sotto, ed è il turno di Coach Battocchio di parlarci su (20-22). Al rientro in campo il cambiopalla canturino funziona alla perfezione, e Motzo mette a terra la palla che chiude il set (21-25).

Nel secondo set il turno al servizio di Wallyson piazza un parziale di 4-0 che convince Coach Battocchio a fermare il gioco (8-5). Al rientro in campo è Sette a portare sotto i suoi (8-7). Un ace di Acquarone riporta la Kemas Lamipel a +3 (12-9). Festi mura Motzo ed è +4 interno (15-11). Colli attacca out, e il Pool Libertas è di nuovo sotto (16-14). La battuta di Acquarone è velenosa, e Coach Battocchi chiama il suo secondo time-out (21-16). Nel finale di set sale in cattedra Fedrizzi, ma è un muro di Colli su Copelli a chiudere, mettendo il conto set in parità (25-18).

A inizio terzo set è Copelli a lanciare i suoi (1-4), ma Festi riporta tutto in parità a quota 5. Un attacco out di Wallyson permette al Pool Libertas di prendere un break di vantaggio (6-8), ma il turno in battuta di Arasomwan ribalta la situazione (11-10). Si prosegue lottando punto su punto e palla dopo palla, ma nessuna delle due squadre riesce ad allungare fino al nuovo turno dai nove metri di Arasomwan, che lancia di nuovo i suoi sul +3 (21-18). Sembra essere lo strappo decisivo, ma uno scatenato Motzo al servizio riporta sotto i suoi (21-20). Altro turno letale al servizio, questa volta di Wallyson, che consegna ai conciari il set point, realizzato poi da Colli (25-22).

Nel quarto set il Pool Libertas allunga subito, con Coach Douglas a fermare subito il gioco (6-10). E’ il solito Arasomwan a riportare sotto i suoi con un gran turno in battuta (11-12). Sempre dai nove metri, è Colli a rimettere il punteggio in parità a quota 14. Si lotta palla su palla, con continui capovolgimenti di fronte, ma con nessuna delle due squadre che riesce a prendere più di un punto di vantaggio. Il turno in battuta di Colli sembra spezzare l’equilibrio, ma una diagonale di Motzo manda il set ai vantaggi. È Copelli con un attacco e un muro (saranno 4 alla fine per lui) su Wallyson a consegnare il set a Cantù e mandare il match al tie-break (25-27).

Nel quinto e decisivo set è il Pool Libertas ad allungare con il turno al servizio di Coscione (4-7). Un ace di Motzo convince Coach Douglas a chiamare time-out (7-11). Cantù continua a premere sull’acceleratore, ed è uno scatenato Motzo (34 punti con il 54% in attacco, 3 ace e 6 muri) a mettere a terra la palla della vittoria canturina (10-15).

Queste le parole di Coach Battocchio a fine partita: “Due punti inaspettati all’inizio perché siamo veramente in grossa difficoltà. Voglio fare veramente i complimenti ai ragazzi perché sono proprio bravi: stanno lavorando tra mille difficoltà di organico, eppure danno tutto quello che anno. Anche oggi, ad un certo punto sembrava persa, e sono riusciti a riprenderla con le unghie, soffrendo e reagendo di squadra. Sono veramente orgoglioso di quello che stanno facendo”.

Leave a Reply