Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Il Pool Libertas lotta, ma non riesce ad espugnare il PalaParenti di Santa Croce

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 3

POOL LIBERTAS CANTU’ 1

(21-25, 25-17, 25-23, 25-23)

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Acquarone 1, Padura Diaz 27, Colli 17, Krauchuk 19, Bargi 8, Larizza 6, Catania (L1), Di Marco, Prosperi, Mazzon. N.E.: Mannucci, Marra, Andreini (L2). All: Pagliai, 2° All: Douglas (battute vincenti 5, battute sbagliate 20, muri 8).

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti, Motzo 21, Cominetti 16, Maiocchi 10, Monguzzi 4, Mazza 6, Butti (L1), Regattieri, Suraci, Gasparini 2. NE: Poey, Frattini, Rudi (L2). All: Cominetti, 2° All: Redaelli (battute vincenti 3, battute sbagliate 15, muri 8).

 

Arbitri: Christian Palumbo (Cosenza) e Maurizio Merli (Terni)

Addetto al videocheck: Elena Fantoni

 

Una Pool Libertas Cantù molto combattiva esce sconfitta dal PalaParenti al cospetto dei padroni di casa della Kemas Lamipel Santa Croce, che restano imbattuti tra le mura amiche. Un match in cui le due squadre lottano punto a punto per quasi due ore, ad eccezione del secondo set, nel quale i “Lupi” prendono i 5 punti di vantaggio che mantengono fino alla fine. Nel finale di partita i canturini riescono a recuperare uno svantaggio di 4 punti e ad annullare due match point, ma non completano l’opera per mandare la disfida al tie-break.

Coach Luciano Cominetti conferma Matheus Motzo in diagonale a Mirko Baratti, con Roberto Cominetti e Matteo Maiocchi schiacciatori, Dario Monguzzi e Federico Mazza centrali, e Luca Butti libero. Coach Alessandro Pagliai risponde con la formazione-tipo con Alessandro Acquarone al palleggio, Williams Padura Diaz opposto, Matheus Krauchuk e Leonardo Colli in banda, Federico Bargi e Jacopo Larizza al centro, e Damiano Catania libero.

Primo set con continui ribaltamenti di fronte, e nessuna delle due squadre che riesce a prendere più di due punti di vantaggio sull’altra (4-6, 10-8, 14-16). Il break decisivo arriva con un ace di Roberto Cominetti, che porta i suoi sul 19-21. Al rientro in campo dal time-out chiamato da Coach Pagliai, Maiocchi chiude con un attacco su ricezione lunga dei toscani (21-25).

Nel secondo set la Kemas Lamipel parte decisa, e, guidata da Colli e Krauchuk, va subito avanti, con Coach Cominetti a fermare il gioco (6-3). Gli schiacciatori toscani sono scatenati, e il divario tra le squadre aumenta (9-4 e 14-8). E’ lo strappo decisivo: i conciari difendono il vantaggio e chiude un ace di Colli (25-17).

Il terzo set inizia come fotocopia del secondo, con Santa Croce subito 6-3 guidata da Krauchuk e Coach Cominetti a fermare il gioco. Al rientro in campo il divario aumenta, e Padura Diaz mura Monguzzi per l’11-6. Il Pool Libertas prova a riavvicinarsi (15-13 e 17-15), ma la Kemas Lamipel ribatte ad ogni tentativo di rimonta canturina. La parità arriva a quota 19, ma il punto a punto finale premia i padroni di casa (25-23).

Il quarto set è un’altalena di emozioni. I canturini vanno avanti con un 6-9 che costringe Coach Pagliai a chiamare time-out. La parità arriva a quota 11, e la Kemas Lamipel piazza un 4-0 per il 20-16. Il Pool Libertas risponde con un altro 4-0 che sancisce il 20 pari. Altro allungo toscano per il 24-21, i brianzoli annullano due match point, ma un attacco di Colli consegna set e partita ai suoi (25-23).

Queste le parole di Coach Cominetti a fine partita: “Mi ero ripromesso di affrontare con grinta questo match per prepararci al meglio per la partita di settimana prossima contro Lagonegro, ed è quello che ho visto in campo. Ho visto un buon atteggiamento da parte dei ragazzi, molta grinta, e sono sicuro che presto riusciremo a sbloccarci. Mi spiace solo che in alcuni momenti non siamo riusciti a chiudere palloni decisivi per alcuni errori di gioventù, e a portare la partita al quinto set”.

Leave a Reply