Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Il Pool Libertas torna dalla Puglia con un punto

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE 3

POOL LIBERTAS CANTU’ 2

(21-25, 16-25, 25-20, 25-18, 15-12)

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Valera 5, Cazzaniga 18, Fiore 14, Rosso 17, Gargiulo 5, Patriarca 14, Battista (L1), El Moudden, Manginelli. N.E.: Panciocco, Floris, Paradiso, Sportelli (L2). All: Castellano, 2° All: Castiglia (battute vincenti 7, battute sbagliate 19, muri 9).

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti, Poey 25, Cominetti 13, Motzo 1, Monguzzi 9, Frattini 3, Butti (L1), Regattieri, Gasparini, Maiocchi 10, Mazza 1, Arasomwan 3. NE: Suraci, Rudi (L2). All: Cominetti, 2° All: Redaelli (battute vincenti 6, battute sbagliate 18, muri 6).

 

Arbitri: Marco Turtù (Fermo) e Lorenzo Mattei (Macerata)

Addetto al videocheck: Massimiliano Simone

 

Il Pool Libertas non riesce ad espugnare il PalaGrotte, pur portandosi subito 2-0 nel conto set. Dal terzo parziale la Materdomini reagisce, e, guidata dall’eterno Cazzaniga, ribalta il risultato e si impone al tie-break. I canturini escono comunque con un punto dalla battaglia di due ore e mezza di Castellana Grotte.

Coach Luciano Cominetti conferma in campo il recuperato Raydel Poey con Mirko Baratti in diagonale, Roberto Cominetti e Matheus Motzo in banda, Dario Monguzzi e Alessandro Frattini al centro, e Luca Butti libero. Nel corso del primo set Matteo Maiocchi prende stabilmente il posto di Motzo fino a fine match, mentre dal terzo set Arasomwan e Mazza si alternano al posto di Frattini. Coach Maurizio Castellano risponde con il venezuelano Rodman Valera al palleggio, Roberto Cazzaniga opposto, Alessio Fiore e Mattia Rosso schiacciatori, Giovanni Maria Gargiulo e Stefano Patriarca al centro, e Leonardo Battista libero.

Nel primo set Cantù si lancia subito avanti (1-4), ma la Materdominivolley.it aggancia a quota 4. Si prosegue lottando punto su punto fino allo strappo decisivo siglato da un ace di Maiocchi che sancisce il +4 esterno (13-17). I pugliesi provano a rimontare, ma i canturini li ricacciano indietro, e chiude un attacco di Poey, 25 punti per lui a fine match (21-25).

Secondo set che vede le squadre appaiate nel punteggio fino a metà. A quel punto il Pool Libertas alza il muro e piazza un parziale di 0-5 che li porta avanti di 4 (13-17). La Materdominivolley.it si rifà sotto (16-18), ma una serie di errori da parte dei pugliesi permette ai canturini di chiudere 16-25.

Nel terzo set i padroni di casa entrano in campo con un piglio diverso, e l’eterno Cazzaniga aiuta a piazzare un parziale di 8-2 (da 7-8 a 15-10) che di fatto chiude il set. I canturini lottano palla dopo palla, ma non riescono mai a ricucire lo strappo. Chiude un attacco di Gargiulo (25-20).

Nel quarto set è il Pool Libertas a portarsi avanti 4-7 e 6-10, ma Fiore e Cazzaniga guidano la rimonta e sorpasso interno (15-13). I canturini provano a recuperare, ma il turno al servizio dello schiacciatore pugliese è velenoso, e piazza un parziale di 5-0 che chiude il set e manda la partita al tie-break (25-18).

Quinto e decisivo set con i pugliesi che partono forte (3-1 e 5-2), ma il Pool Libertas, aiutato dagli errori della Materdomini, pareggia a quota 7. Si lotta punto a punto, ma il 4-1 finale consegna set e match a Castellana Grotte (15-12).

Queste le parole di Coach Cominetti a fine partita: “Nei primi due set abbiamo lavorato bene sia in battuta che ricezione. Nel terzo set abbiamo sbagliato la bellezza di ben 7 cambipalla in attacco, ed è stato impossibile contrastarli nella fase break. Nel quarto set siamo ripartiti bene, ma purtroppo siamo inciampati ancora in errori sia di ricezione che di attacco che hanno dato il via libera agli avversari. Nel quinto con due palle break a disposizione non ne abbiamo realizzata nemmeno una commettendo degli errori di gioventù”.

Leave a Reply