Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Il Pool Libertas si prende la rivincita contro Brescia

Nell’allenamento congiunto disputato oggi al Parini di Cantù, bella prova del Pool Libertas contro la Sarca Italia Chef Centrale Brescia. I canturini si impongono con il punteggio di 4-1, con due set vinti ai vantaggi.

Coach Luciano Cominetti conferma la formazione già schierata a Mondovì, con la diagonale con Mirko Baratti in regia e Raydel Poey opposto, Roberto Cominetti e Matteo Maiocchi in banda, Dario Monguzzi e Alessandro Frattini al centro, e Luca Butti libero. A partire dal terzo set inizia con la girandola dei cambi, e prova tutti i giocatori a sua disposizione.

Primo set con il Pool Libertas che prende subito 3 punti di vantaggio sul servizio di Cominetti, e riesce ad aumentare nel corso del parziale per chiudere 25-17. Nel secondo set è, invece, la Sarca Italia Chef Centrale a prendere 4 punti di vantaggio, con i canturini che non riescono a recuperare (25-20). Terzo, quarto e quinto set lottati punto a punto, e che si chiudono con lo scarto minimo (27-25, 25-23 e 26-24).

Pool Libertas Cantù bene a muro (13 a segno) e in battuta (10 ace a fronte di 24 errori). Il top scorer è Raydel Poey con 24 palloni a terra con il 53%. Buona prova anche per Roberto Cominetti, che chiude con il 68% in attacco e 18 punti all’attivo. Ricezione sempre positiva, con il 38% perfetta e i picchi di Gabriele Rudi (50% perfetta) e Matteo Maiocchi (48% di perfezione).

Abbiamo battuto bene – commenta Coach Luciano Cominetti –, in modo particolare nel primo set, dove li abbiamo messi molto in difficoltà in ricezione. Nel secondo set siamo un po’ calati nella prima fase di gioco, non siamo riusciti a mettere a terra i primi tempi che ci sono arrivati, e loro hanno preso un vantaggio che hanno mantenuto fino alla fine. Però sono contento perché non abbiamo mollato fino alla fine. Bene anche il terzo set perché siamo stati punto a punto, con alcune palle difficili da gestire in alcune situazioni. Siamo riusciti a reagire bene anche ai due ace che abbiamo preso, e questo è importante perché di fronte avevamo una delle squadre che affronteremo in questo campionato e che è ben quotata”.

I ragazzi stanno crescendo – conclude il Coach canturino –, stanno facendo bene. Ci sono ancora alcune cose da sistemare, ma penso che sia la normalità avendo una squadra così giovane. Bene Mirko (Baratti, ndr), che ha incominiciato a fare una distribuzione più precisa e mirata. Non dimentichiamo che abbiamo giocato senza il muro in zona due: abbiamo fatto questo ‘esperimento’ per vedere quello che si riesce a raccogliere in difesa nelle zone scoperte”.

Leave a Reply