Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Il Pool Libertas ci ha preso gusto, un’altra vittoria sotto l’albero

VIDEX GROTTAZZOLINA 1
POOL LIBERTAS CANTU’ 3
(21-25, 25-15, 20-25, 18-25)

VIDEX GROTTAZZOLINA: Cubito 8, Vecchi 11, Centelles 17, Calarco 15, Gaspari 4, Marchiani 4, Romiti (L1), Minnoni, Pulcini. N.e.: Romagnoli, Di Bonaventura, Vallese (L2). All. Ortenzi 2° All. Pison (battute vincenti 5, battute sbagliate 15, muri 9).

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti 3, Santangelo 23, Preti 11, Cominetti 8, Monguzzi 12, Robbiati 8, Butti (L1), Alberini, Rudi (L2), Gasparini. NE: Suraci, Danielli, Frattini. All: Cominetti, 2°all: Redaelli (battute vincenti 6, battute sbagliate 14, muri 10).

Arbitri: Alberto Dell’Orso e Lorenzo Mattei

Bottino pieno nella trasferta marchigiana, a Grottazzolina, in provincia di Fermo per il Pool Libertas Cantù, che era reduce dalla convincente vittoria casalinga contro Taviano. Una sfida giocata con la giusta intensità dai brianzoli, capaci di mettere pressione alla ricezione avversaria, in particolare su Centelles. Senza il cubano, che da solo in pratica vince il secondo set, la terza forza del campionato si conferma invece in un momento poco felice, dopo che negli ultimi due incontri aveva rimediato soltanto un punto contro il Club Italia.

LA CRONACA

Il coach della Videx, Ortenzi, conferma la diagonale Marchiani in palleggio e Calarco opposto, Gaspari e Cubito al centro, Vecchi e Centelles di banda e Romiti libero. Risponde Cominetti con il sestetto che ha vinto domenica scorsa, ovvero Santangelo opposto, Baratti in palleggio, Monguzzi e Robbiati al centro, i laterali Preti e Cominetti, con Butti e Rudi ad alternarsi come libero.

Una bella Cantù nel primo parziale che parte subito bene grazie a un muro di Robbiati parziale 0-3 per Cantù, poi Preti su palla alta, mentre dall’altra parte della rete, Centelles fatica a carburare. Sbaglia Monguzzi il servizio ed è 3-5. Muro di Baratti, il più piccolo il campo, su servizio vincente di Preti, che però manda in rete alla seconda occasione. Il Pool Libertas vola e la ricezione della Videx balbetta, si va sul 6-14. I padroni di casa provano a tornare nel match, ma Preti castiga ancora i marchigiani da posto quattro per il 17-11.

Cubito ferma Robbiati ed è 13-17, poi Centelles per il 14-17, con time out chiesto da Cominetti. Robbiati decisivo su uno scambio lunghissimo per il 14-19 e time-out Grottazzolina. Dentro Pulcini su Cubito per la battuta, ma l’inerzia del set non cambia con Cominetti a mettere a segno due punti consecutivi per il 15-21. Monguzzi trova un punto incredibile in primo tempo ed è 16-22. Gaspari si prende un cartellino verde, premio fair play, che vale il punto 23 per i brianzoli. Recupero della Videx nel finale di set che annulla ben quattro setpoint, poi coach Cominetti ferma il gioco con un time out prima del punto decisivo di Santangelo dalla seconda linea sul 21-25.

La Videx entra in campo con uno spirito diverso nel secondo parziale e il Pool Libertas ne paga le conseguenze. Subito due muri su Preti per il 4-2, poi Santangelo prova a ricucire. Il ritorno di Cantù arriva al 5-5, poi ancora Monguzzi per il 5-6, ma è Centelles a salire in cattedra. Viene chiamato da Marchiani anche da posto 1 per il 6-6. La Videx si stacca 10-8, poi 11-9 e 13-10. Grazie ancora a un Centelles in palla si va sul 14-10, di seguito il cubano fa un un ace e tre punti diretti al servizio fino al 19-11. C’è solo la Videx in campo.

Dentro Gasparini e anche Alberini in regia, staffetta che verrà confermata pure nel terzo set. Marchiani è bravo di seconda intenzione a chiudere il 21-13. Manda out Santangelo 22-14, poi un muro su Gasparini 23-14. Anche il servizio di Vecchi per il 24-14. Un errore al servizio di Monguzzi vale il 25-15.

Nel terzo set Santangelo ferma Centelles e poi chiude per l’1-2. Calarco risponde dall’altra parte del campo. L’inizio di parziale si accende un po’ su un presunta invasione del muro della Videx, confermata dal videocheck. Prosegue il momento di confusione dei direttori di gara anche sul punto successivo. Baratti ferma Centelles a muro per il 2-5. Punto diretto di Santangelo al servizio 2-6. Cantù c’è, ma serve bene anche Calarco 4-6. Un bello scambio viene chiuso dall’opposto di Cantù ed è 4-8, Ortenzi chiama time-out. In due tempi Cominetti limita i danni del turno di battuta di Centelles per il 5-9.

Recupera ancora un punto la Videx, 7-10, ma Cantù risponde pallone su pallone. La ricezione marchigiana balbetta sul servizio di Monguzzi. Dopo una trattenuta fischiata dall’arbitro, Preti mette a terra il 10-15. E’ a lui che Baratti si affida anche per il punto numero 16. Dentro ancora Alberini per Baratti, che chiama subito dalla seconda linea Santangelo per l’11-17, quindi Centelles manda fuori, è 11-18. Il cubano prova a fare risalire la Videx con il suo servizio, ma il suo secondo tentativo finisce out. Marchiani risolve un’altra ricezione imprecisa, con Cantù che risponde. Monguzzi chiude un bel punto dopo due difese, 14-21. Fiammata della Videx sul finale di parziale, Santangelo risolve 17-22 e poi 17-23 chiudendo un altro scambio lunghissimo. Attacco fuori di Preti, 19-23 con Cominetti costretto a chiedere time out. Santangelo fa il 24 contro il muro di Centelles, chiude un muro di Robbiati.

Centrali di Cantù sugli scudi anche nel quarto parziale, quando la squadra viene nuovamente affidata a Baratti. Un muro di Preti fa l’1-3. Lo schiacciatore è in palla, fa anche il punto numero 4, poi ace di Santangelo 2-5 e botta dalla seconda linea 2-6. L’opposto di Cantù tiene sulle spalle l’attacco. La Videx non vuole però stare a guardare. Invasione di Centelles, meno brillante rispetto al secondo set per il 5-10, un muro sul cubano vale il 6-12, che poi sbaglia in ricezione. Preti gioca sulle mani del muro, 6-14. Dentro ancora Pulcini per il servizio della Videx. Santangelo è perfetto, due punti consecutivi fino al 7-16. Rimonta di Grottazzolina fino al 13-19, bravo Cominetti a mettere a terra il punto numero 20. L’obiettivo si avvicina per Cantù. Time out di coach Cominetti sul 15-20, errore di Santangelo dalla zona quattro, è 16-20, ma Vecchi manda in rete il servizio. Santangelo si fa perdonare e chiude il 22° punto, mentre Calarco manda out, 16-23. Monguzzi mette la sua firma sul 17-24, primo match point annullato da Calarco, poi un errore dello stesso opposto regala i tre punti ai brianzoli.

IL COMMENTO DEL COACH

“Se avessimo affrontato questa partita un mese fa probabilmente ora starei commentando una sconfitta per 3-1 dopo un buon inizio di gara. Credo che sia questa la chiave della nostra crescita, ovvero avere affrontato quel terzo set con la testa. Abbiamo qualche limite, l’avversario l’ha messo in luce nel secondo parziale, ma siamo una squadra che può giocare e vincere con tutti. Grottazzolina era la terza forza del campionato, noi l’abbiamo affrontata nel modo giusto” spiega coach Luciano Cominetti.
Sull’attacco di palla alta, meno positivo del solito, il coach dice: “Abbiamo fatto fatica, è vero, ho tenuto in campo Roberto che aveva percentuali molto basse, ma mi dava sicurezza dietro. L’altra chiave della vittoria è stata sicuramente il servizio, che ha messo pressione sugli avversari. Si tratta di un altro passo nel nostro cammino di crescita, nonostante abbiamo perso un set in modo così netto. Lasciatemi chiudere con un augurio di Buon Natale a tutti, dal presidente ai nostri tifosi, che aspettiamo il giorno di Santo Stefano al Parini, alle 19, per un altro match da vincere, contro Prata di Pordenone” conclude Cominetti.

Leave a Reply