Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Al Pool Libertas non riesce il colpaccio di Natale, e cade a Brescia

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA 3

POOL LIBERTAS CANTU’ 0

(25-14, 25-16, 25-23)

 

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA: Tiberti 2, Bellei 17, Cisolla 11, Mazzon 14, Codarin 5, Riccardi 4, Fusco (L1), Margutti. N.E.: Tasholli, Sorlini, Statuto, Bergoli, Sommavilla (L2). All: Zambonardi, Ass: Rotari.

POOL LIBERTAS CANTU’: Baratti, Caio 8, Ricardo 11, Cominetti 14, Monguzzi 4, Robbiati, Butti (L1), Piazza, Olivati, Frattini. NE: Suraci, Danielli, Arnaboldi (L2). All: Cominetti, Ass: Redaelli.
Arbitri: Rachela Pristerà e Davide Morgillo

 

Il Pool Libertas non riesce a ripetere quanto già fatto con Tuscania, e cade a Brescia contro una Centrale del Latte McDonald’s quasi perfetta.

Coach Cominetti schiera la formazione che ha battuto le grandi del campionato, con Mirko Baratti in diagonale con Caio, Ricardo e Roberto Cominetti in banda, Dario Monguzzi e Gabriele Robbiati al centro, e Luca Butti libero. Coach Zambonardi deve rinunciare a Davide Esposito bloccato dalla febbre, e schiera Simone Tiberti al palleggio, Giacomo Bellei opposto, Alberto Cisolla e Riccardo Mazzon schiacciatori, Lorenzo Codarin e l’esordiente Valerio Riccardi centrali, e Pasquale Fusco libero.

La partita è subito combattuta, e Cisolla e Bellei portano Brescia avanti di 3 (7-4). Il Pool Libertas non si scompone e torna subito sotto (8-7). Un ace di Bellei e un muro di Codarin su Ricardo rilanciano l’azione bresciana (11-7). Alcuni errori canturini spingono la Centrale del Latte McDonald’s avanti di 7, e Coach Cominetti ferma tutto (17-10). Al rientro in campo i padroni di casa continuano a picchiare, e il Coach canturino chiama subito il suo secondo time-out (19-10). I canturini provano a rosicchiare qualche punto, ma i bresciani difendono il vantaggio conquistato, e chiudono il set (25-14).

Il secondo set inizia con le squadre punto a punto. Due ace consecutivi di Mazzon rompono l’equilibrio (9-7). Il vantaggio interno aumenta, e Coach Cominetti ferma tutto (13-9). Due attacchi e un muro di Mazzon, e Brescia vola 17-11. Una battuta imprendibile di Bellei (top scorer a fine partita con 17 punti) costringe il Coach canturino a chiamare il suo secondo time-out (19-13). Al rientro in campo il Pool Libertas non riesce a ricucire lo strappo, e un attacco mani out di Mazzon consegna il set ai suoi (25-16).

A inizio terzo set un attacco sull’antenna di Bellei manda il Poll Libertas avanti di 2 (3-5), ma un attacco di Mazzon permette alla Centrale del Latte McDonald’s di pareggiare a quota 7. Un attacco e un ace di Caio riportano il doppio vantaggio dalla parte canturina (10-12), ma Bellei e Cisolla rimettono tutto pari (14-14). Si prosegue punto a punto fino al Ricardo-show: due attacchi e un muro su Bellei rilanciano l’azione canturina, con Coach Zambonardi a fermare tutto (18-20). Al rientro in campo Bellei mura Caio e attacca bene in parallela per il pareggio a quota 20, con Coach Cominetti che ferma il gioco a sua volta. Mazzon mura Olivati, e il Coach canturino chiama il suo secondo time-out (23-22). È ancora Mazzon a consegnare il primo match point ai suoi, e la partita finisce con un errore in attacco di Cominetti (25-23).

Queste le parole di Coach Cominetti a fine partita: “Due set da dimenticare, poi nel terzo set abbiamo avuto l’occasione per riagguantare il punteggio, ma l’abbiamo buttato nella parte finale. Oggi abbiamo giocato più con la paura di perdere che con voglia di giocare, e con determinazione, e l’ultima palla è l’esempio del buttare fuori una palla che poteva essere rigiocata tranquillamente. Può capitare una giornata no, e si capisce subito dal servizio che non è aggressivo, si tende a fare la palla facile per non sbagliare. Se non serviamo bene, non riusciamo poi ad entrare nel muro e nella giocata che può fare break. Loro a livello di cambiopalla sono di qualità, e se non aggredisci nel modo giusto in battuta rischi di farti dei danni.”

Leave a Reply