Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Il Pool Libertas ci mette il cuore e vince la maratona contro il Mosca Bruno Bolzano

POOL LIBERTAS CANTU’ 3

MOSCA BRUNO BOLZANO 2

(25-23, 25-19, 19-25, 20-25, 15-10)

POOL LIBERTAS CANTU’: Piazza 3, Caio 24, Ricardo 24, Cominetti 12, Monguzzi 11, Robbiati 7, Butti (L1), Baratti, Olivati, Suraci 1. NE: Groppi, Danielli, Frattini, Boffi (L2). All: Cominetti, Ass: Redaelli.
MOSCA BRUNO BOLZANO: Quartarone 2, Boswinkel 22, Ingrosso 12, Galabinov 21, Bressan 2, Paoli 12, Villotti (L1), Baldazzi 3, Candeago 1, Bleggi 2. N.E. Spagnuolo, Thei (L2). All: Burattini, Ass: Palano

Arbitri: Frederick Moratti (Frosinone) e Stefano Caretti (Roma)

Addetto al videocheck: Valerio Rusconi

Il Pool Libertas Cantù torna a vincere, e lo fa vincendo la partita di oggi al Parini di Cantù al tie-break contro la neopromossa Mosca Bruno Bolzano. Buone indicazioni per Coach Cominetti soprattutto per la reazione avuta nel finale di quinto set, con un rush finale che ha permesso alla compagine canturina di portare a casa due punti.

Coach Cominetti ha tutti gli uomini a sua disposizione, pertanto schiera la formazione collaudata con Piazza in regia, Caio opposto, Cominetti e Ricardo in banda, Monguzzi e Robbiati centrali, e Butti libero. Coach Burattini deve, invece, rinunciare al brasiliano Zappoli e al libero titolare Thei per infortunio. La diagonale palleggiatore-opposto è composta da Quartarone e Boswinkel, con Ingrosso e Galabinov schiacciatori, Bressan e Paoli centrali, e Villotti libero.

A inizio partita le due squadre si studiano, fino all’attacco out di Ricardo che lancia gli ospiti sul +3 (3-6). Un muro di Monguzzi su Boswinkel e il Pool Libertas torna sotto (7-8). Un attacco di Ricardo ed è parità a quota 11. Boswinkel trascina i suoi avanti (11-13), ma Piazza riporta la parità (15-15). Capitan Monguzzi è scatenato, e tra muri e attacchi porta i suoi avanti di 3, costringendo Coach Burattini a chiamare due time-out in breve tempo (18-15). Due errori dei canturini, ed è ancora parità a 19, con Coach Cominetti a fermare il gioco. Nel finale di set sono i muri di Robbiati e Ricardo a girare il punteggio, ma è un servizio out di Boswinkel a chiudere (25-23).

Il secondo set vede le due squadre in parità, che difendono e lottano su ogni pallone senza che una delle due riesce a prendere il largo. Un attacco out di Boswinkel permette ai padroni di casa di portarsi sul +3, e Coach Burattini ferma il gioco (13-10). Baldazzi entra per Boswinkel, ma subisce subito due muri da Robbiati e Ricardo. Coach Burattini ferma tutto (17-12). Il Mosca Bruno, però, non si perde d’animo e rosicchia qualche punto (18-15). Cantù, però, è molto attenta in difesa, fa buona guardia a muro e riesce a respingere ogni tentativo avversario di recuperare. Chiude il set un ace di Caio (25-19).

Anche il terzo set inizia con le squadre in parità. Boswinkel è scatenato in questo inizio set, e grazie a lui il Mosca Bruno si porta sul +3 (8-11). Un ace di Suraci riporta sotto il Pool Libertas, e Coach Burattini ferma il gioco (11-12). Due punti consecutivi di Galabinov rilanciano Bolzano, e questa volta è Coach Cominetti che vuole parlarci su (11-15). I canturini sono bravi a non disunirsi con un Ricardo in grande spolvero, ma un muro di Paoli lascia il vantaggio esterno immutato (14-18). Un ace di Galabinov, e Coach Cominetti chiama il suo secondo time-out discrezionale (15-20). Al rientro in campo Cantù continua a lottare, ma i bolzanini respingono ogni assalto. Chiude un attacco di Galabinov (19-25).

A inizio quarto set il Mosca Bruno scappa subito avanti (2-5), ma il Pool Libertas impatta (6-6). Si continua punto a punto, con nessuna delle due squadre decisa a mollare. Un ace di Galabinov, aiutato dal nastro della rete, permette a Bolzano di avere il doppio vantaggio (15-17). Caio e Robbiati rimettono di nuovo il punteggio in parità, e Coach Burattini ferma il gioco (17-17). Bleggi mura Ricardo, ed è di nuovo doppio vantaggio esterno, con Coach Cominetti a chiamare time-out (18-20). Due attacchi out di Cominetti consgnano il primo set point ai bolzanini, chiuso da Galabinov alla prima occasione (20-25), e si va al tie-break.

A inizio quinto set Caio porta subito i suoi avanti di 3 (5-2), e Coach Burattini ferma subito il gioco. Paoli mura Robbiati, e il Mosca Bruno torna sotto (6-5). Paoli mura anche Monguzzi, ed è il turno di Coach Cominetti a chiamare time-out (7-7). L’opposto brasiliano di Cantù continua a martellare, e il Pool Libertas va a +3 (11-8), e Coach Burattini vuole parlarci su. Al rientro in campo sono i canturini a crederci di più, e vanno avanti di quattro punti, prima che il muro di Ricardo su Boswinkel chiuda set e match (15-10).

Queste le parole di Coach Cominetti a fine partita: “Quello che dovevamo assolutamente dimostrare oggi è il cambio di direzione che ci ha contraddistinto nelle prime fasi, in cui facevamo due set di ottimo livello per poi spegnerci nel proseguo della partita alle prime difficoltà. Anche oggi ne abbiamo avute, bravi gli avversari che sono riusciti a metterci in difficoltà. Noi ci siamo un po’ spenti in difesa e loro hanno avuto la meglio nei successivi set. Nel tie-break è uscita la volontà della squadra di fare questa correzione di marcia, del lottare su ogni palla fino alla fine. Nonostante oggi abbiamo conquistato solo 2 punti, ma abbiamo vinto, e questo è importante. Certo, sarebbe stato meglio conquistarne 3, ma andiamo a piccoli passi e si vedrà. Il gioco espresso è in crescita. Noi abbiamo sempre sviluppato un buon gioco, solo che  non riuscivamo a mantenerlo. L’obiettivo era riuscire a mantenere il gioco che sapevamo a fare e che perdevamo nel proseguo della partita. Oggi, avendo avuto anche la difficoltà di Lorenzo Piazza che si è infortunato alla gamba, il suo cambio Mirko Baratti è stato bravissimo ad entrare, a tenere il gioco e a dare tranquillità alla squadra. In allenamento aveva già fatto passi da gigante nonostante il suo infortunio, e oggi ha dimostrato che è rientrato al 100%”.