Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Nulla da fare per il Pool Libertas contro Tuscania

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 3
Pool Libertas Cantù 0
(28-26, 25-19, 25-18)
Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Sorgente, Calonico, Festi, Bonami (L), Pedron, Mochalski 24, Cernic 11, Shavrak 7, Seveglievich, Piscopo 5. Ne Buzzelli, Della Rosa, Crò. All. Montagnani. Ass. Martilotti
Pool Libertas Cantù: Monguzzi 4, Butti (L), Cominetti 13, Ricardo 12, Olivati 1, Baratti, Caio 9, Piazza, Robbiati 7. Ne Danielli, Frattini, Boffi e Suraci. All. Cominetti. Ass. Redaelli
Arbitri: Michele Marotta – Vincenzo CarcioneUn primo set giocato alla pari non basta al Pool Libertas Cantù per fare punti al Pala Malè di Viterbo contro la quotata Maury’s Italia Assicurazioni Tuscania di Cernic, Piscopo e compagni.
Non basta alla squadra di coach Luciano Cominetti come detto, un buon primo set giocato alla pari contro i laziali. Nel secondo e terzo parziale i padroni di casa chiudono i conti con un perentorio 25-19, 25-18 e in meno di un’ora e mezza la “bolgia” del Tuscania può festeggiare la terza vittoria del campionato, con un unico stop in casa di Bergamo.
I padroni di casa sono sempre avanti nel primo parziale, con l’americano Machalski a fare da mattatore durante tutto il match, chiuderà con 24 punti e un impressionate 72% in attacco.
Non va così bene nel campo di Cantù, dove dopo la bella prestazione di quattro giorni fa la squadra fatica trovarsi soprattutto al servizio, con 14 errori in tre set.
I brianzoli impattano comunque nella prima frazione sul 24-24 per cedere poi nella maratona dei vantaggi.
Nel secondo e terzo set dopo un avvio equilibrato, quando è il Pool Libertas ad essere avanti (8-6 nel secondo e 8-7 nel terzo) Tuscania cambia marcia e chiude in carrozza la partita.
Sabato sera il Pool Libertas avrà già l’occasione per riscattare la prova opaca nel Lazio nel derby contro la Centrale del Latte McDonald’s Brescia (inizio alle 20.30 al Palasport Parini di Cantù). I bresciani sono stati piegati anche loro questa sera per 3-0 dalla corazzata Spoleto.
CRONACA DELLA PARTITA
Primo set equilibrato, punto a punto con Mochalski e Cernic da una parte e i due brasiliani Caio e Ricardo dall’altra incontenibili. Il Tuscania prova ad allungare a metà del parziale e ottiene il massimo vantaggio 14/9 con Mochalski che mette a terra l’ennesima palla. Sale in cattedra Ricardo che riporta i suoi sul 16/14. Due videochek chiesti dagli ospiti ribaltano le decisioni arbitrali. Capitan Cernic prende per mano i suoi e manda in delirio la Bolgia (con tanto di striscione), quando mette a segno i suoi 3000 attacchi vincenti. Ancora punto a punto fino a che sempre l’ex azzurro mette a terra la palla che regala il primo parziale ai suoi (28-26).
Il secondo parziale parte equilibrato come il primo, dopo un punto a punto continuo gli ospiti provano l’allungo con Cominetti 7-5, ma ci pensa il capitano dei tuscanesi Cernic a rimettere le cose a posto con un ace che riporta i suoi sull’8-8. I padroni di casa iniziano a giocare una gran pallavolo e allungano grazie ad un super Mochalski 16-13. I lombardi provano a rientrare in partita ma ci pensa il martello statunitense ad allungare ulteriormente 23-17. Gomes prova poi ad accorciare, ma i sogni di rimonta sono spenti da una gran diagonale di Cernic. Un muro di Mochalski chiude il parziale (25-19).
Il terzo set si apre con un super Mochalski che tiene i suoi in partita rispondendo ad un incontenibile Caio. L’opposto americano dopo un lungo punto a punto porta i tuscanesi in vantaggio 11-10. A rimediare ad alcuni errori di Shavrak dai nove metri ci pensa capitan Cernic che suona la carica 14-12. La Maury’s allunga ancora 18-14. La Pool Libertas si rifà sotto riducendo il gap con l’opposto sudamericano Caio. Ma è l’opposto californiano che continua a martellare da posto 2 portando i suoi sul 22-17. Due punti di Festi e un muro di Shavrak chiudono i conti sul 25-18.

Leave a Reply