Notizie Libertas Cassa Rurale Cantù

Da Silva rimane ai box e la Cassa Rurale passa al tie-break contro la Globo Scarabeo

Cassa Rurale Cantù 3
Globo Scarabeo Civita Castellana 2
Parziali set: 29-27, 25-22, 22-25, 15-25, 15-13

Cassa Rurale Cantù: Gerosa 1, Krolis 17, Monguzzi 9, Robbiati 10, Preti 20, Tiozzo10, Butti (L), Groppi, Cominetti3, Riva3, Mazza, Gaggini 1, Rudi (L2) N.E. Molteni.
Allenatori: Massimo Della Rosa – Massimo Redaelli

Cività Castellana: Paolucci 1, De Matteis 21, Alborghetti 10, Menicali 12, Marinelli 17, Puliti 19, Cesarini (L), Rau, Sacripanti. N.E. Testalepre, Da Silva, Tataru, Santilli, Marsili,
Allenatori: Alessandro Spanakis – Matteo Pastore

Arbitri: Alessandro Cerra di Bologna e Sergio Pecoraro di Palermo

DSC_0401Ultimo incontro del 2015 con Cantù che ospita al Parini Cività Castellana formazione laziale che pur alla sua prima esperienza in questo campionato è terza in classifica.
Nel preparatita però il forte opposto Da Silva non prende parte al riscaldamento e senza il top scorer del campionato il campo si capisce subito che per la Globo Scarabeo non sarà una passeggiata in Brianza.

Il, primo set vede i canturini lottare per raggiunge re il pareggio e soffrire per avere la meglio ai vantaggi, mentre nel secondo la vittoria anche se di poco è più lineare, ma nel terzo Castellana si riprende e vince anche se di poco mentre nel quarto detta legge e rimanda tutto al quinto set.

Primo set con gli ospiti che si portano avanti 3-6 con De Matteis, con Cantù che difende meglio e concretizza con Preti il -1 (5-6), ma è l’ace di Marinelli a portare ancora avanti Castellana 5-8, Cantù però non molla, lotta e pareggia a 10 con Robbiati e Tiozzo, ma ancora Puliti forza al servizio con Castellana prima al break 10-12. De Matteis firma il 12-15, con Cantù che stringe i denti (15-16) e Monguzzi centra l’ace del pareggio a 16. Time-out di Castellana e gli ospiti si riportano avanti 17-19, ma Krolis accorcia e Preti pareggia a 19 e ancora Preti tira a tutto braccio per l’ace del vantaggio 20-19. Finale di set con Monguzzi a muro per il 21-19, Preti 22-19 e il doppio errore degli ospiti vale il setball 24-20, il doppio errore di Cantù rimette in corsa gli ospiti (24-22), Marinelli per il 24-23 e il muro di Castellana ferma Tiozzo per il pareggio con Monguzzi che manda fuori la palla del 24-25, ma Castellana sbaglia il servizio e si va ai vantaggi. De Matteis firma il 25-26, Cantù pareggia, Marinelli per il nuovo setball 26-27, Tiozzo pareggia a 27 con Preti porta Cantù al setball 28-27 e un’infrazione di Castellana regala la vittoria del set a Cantù 29-27.

Nel secondo parziale Cantù parte carica e si lancia subito avanti 5-1 con Krolis, con gli ospiti che sembrano incapaci di reagire (7-3), ma Castellana non è certo terza per niente, stringe i denti e si porta a-2 (10-8), ma Preti sale in cattedra e centra l’ace del 12-8 con Cantù prima al break. Gli ospiti trascinati da Marinelli si portano a -1 (13-12) con Krolis che manda fuori la palla del pareggio a 14, ma Robbiati allunga ancora 16-14 e l’errore di Paolucci rilancia Cantù a +3 (19-16). Finale di set con Cantù avanti 22-20 con Preti che firma il 23-20 facendo letteralmente esplodere il Parini, ma De Matteis riporta i suoi a -1 (23-22) con Preti che in pipe regala il primo setball a Cantù 24-22 e Marinelli manda fuori la palla che regala la vittoria del set a Cantù 25-22.

Il terzo set si apre con gli ospiti che serrano muro e difesa per il vantaggio 2-6 firmato Paolucci, con Della Rosa che chiama subito time-out. Cantù tiene il campo e si porta a -2 (9-11) con Monguzzi, ma è De Matteis e firmare il punto del 9-12 che permette a Castellana di essere prima al break. Cantù lotta come sa fare e pareggia i conti a 13 con Krolis e Preti, e si comincia a giocare punto a punto fino al 17-17, poi l’ace di Puliti porta +2 (17-19), con gli ospiti avanti ancora 28-21 dopo un bellissimo scambio, Cantù c’è, ma gli ospiti tengono il vantaggio (21-23) e Alborghetti firma il primo setball 21-24, Cantù lo annulla, ma Menicali chiude subito il set 22-25.

DSC_0207Il quarto set comincia con Castellana padrona del campo che si porta subito avanti 0-4 costringendo Della Rosa a chiamare subito time-out, Puliti dai 9 metri forza al servizio per il nuovo vantaggio 0-9, prima che Cominetti interrompa la serie positiva degli ospiti, ora Cantù fa fatica (1-11) e De Matteis firma il punto del 2-12. Cantù non riesce a reagire e Castellana vola 12-21 con Menicali che firma il primo setball 14-24 e lo stesso Menicali chiude 15-25.

L’errore di Puliti apre il quinto set e gli fa eco Marinelli per il 2-0 iniziale con l’ace di Robbiati che vale il 3-0, ma Marinelli e Menicali accorciano (3-2), prima che Krolis firmi il 4-2 e Tiozzo firma una “doppietta” che vale il 6-2 con Cantù prima al cambio campo avanti 8-4. Robbiati nei 3 metri per il 9-5 e lo stesso Robbiati si fa valere a muro su De Matteis per il 10-6 col miracolo in difesa di Butti per l’11-6, Castellana accorcia (12-9), ma De Matteis sbaglia il servizio regalando il primo serball a Cantù 14-10, Castellana lo annulla, sfrutta l’errore dei padroni di casa per il -2 (14-12) e l’ace di Marinelli vale il -1 (14-13), ma Krolis chiude a muro il set 15-13

Massimo Della Rosa commenta così a fine gara: “E’ stata faticosa anche perché siamo stati discontinui nel nostro gioco e loro hanno una delle migliori difese del campionato. Nei set che abbiamo vinto abbiamo dimostrato di avere una buona attenzione a muro e siamo stati incisivi al servizio, ma quando loro hanno cambiato gioco per noi è stato difficile reagire. Adesso andiamo a Siena il 3 gennaio, a giocare contro una formazione che doveva essere una delle migliori in questo campionato, ma attualmente è alle nostre spalle in classifica, speriamo di poter giocarcela ancora alla pari”.

Leave a Reply